Oggi abbiamo un’ospite sul blog che ci parlerà di un ristorante che ci ha riempiti di curiosità, la nostra ospite è Enrica Lazzarini.

Enrica si descrive sui social come una persona pazzerella, appassionata di social-media, amante del buon cibo, geek. Ma noi la vogliamo descrivere come una persona molto forte, allegra, positiva ma soprattutto come una persona con la quale capita di sederti a pranzo dopo averla vista due volte in tutta la tua vita e non riuscire a smettere di ridere, di parlare, di condividere esperienze e di emozionarti come se la conoscessi da una vita. E poi ci piacciono gli stessi ristoranti, ecco perché ci siamo fidati ciecamente del suo punto di vista!

Enrica ci parlerà del Ristorante l’Infinito di Brisighella, un ristorante che Enrica ha definito “un luogo del cuore” e adesso leggiamo il suo racconto:

Ciao a tutti! Innanzitutto ringrazio Silvia (e Davide) di BolognaFood per l’ospitalità, è un onore per me!

Ci tenevo a condividere con voi l’esperienza che ho vissuto in un posto magico, poco distante da Bologna.

Esistono in Italia dei luoghi incantati, che io amo definire “i luoghi del cuore”.

Possono essere piccoli rifugi per chi scappa dalla quotidiana frenesia, o semplicemente posti in cui amiamo rifugiarci per passare poche ore contemplando l’infinito.

Ecco, io ho da poco scoperto un luogo del genere, un piccolo rifugio che ho amato fin dal primo momento in cui vi ho messo piede. Non sto parlando di un luogo di eremitaggio o un rifugio alpino. Ma di un ristorante. Così intimo e familiare, di quell’eleganza senza tempo.

Per il nostro anniversario il mio compagno mi ha portato a Brisighella, un borgo medievale sulle colline a pochi km da Faenza.

Lì, lungo una stradina incastonata nella roccia si giunge in questo piccolo locale, chiamato “L’Infinito”.

È un’antica villa del ‘400 incastonata nella roccia, che si sviluppa su 3 piani. Per ogni piano vi sono pochi tavoli, la sicurezza quindi di poter trascorrere in intimità momenti piacevoli.

Avevamo prenotato nel giardino a terrazza situato all’ultimo piano, ed è stato lì che il mio cuore si è fermato: un angolo di paradiso con vista mozzafiato sul borgo di Brisighella, da dove poter ammirare il tramonto.

Ogni tavolo ha la sua zona di privacy, circondati da piante aromatiche e piccoli arbusti.

Il menù è da leccarsi i baffi e spesso vi sono piatti fuori menù in base anche alle verdure di stagione, che Maria e le ragazze del suo staff sanno egregiamente consigliare.

Noi abbiamo preso:

Antipasti:

Budino di pomodoro freddo aromatizzato al basilico e origano, servito su una base di burrata

Sfogliatina con ratatuille di verdure di stagione

Primo:

Spoja lorda, preparata secondo un’antica ricetta locale, ripiena di formaggino tenero romagnolo e parmigiano, condita con zucchine, fiori di zucca e pancetta croccante

Secondo:

Filetto di manzo di scottona al cuore di burrata

Dolci:

Mousse di ricotta con pesca noce caramellata e pistacchio di Bronte

Sfogliatina con crema chantilly e fragole

Il tutto accompagnato da due bicchieri di vino bianco locale, colli romagnoli

Il conto è stato assolutamente in linea con le mie aspettative (80€  > 40€/testa n.d.r.) e ammetto che il binomio ottimo cibo-ottima vista ha esaltato ancora di più il momento magico che abbiamo vissuto!

Ringraziamo tantissimo Enrica che ci (e vi) ha voluto raccontare la sua magica esperienza presso il Ristorante L’Infinito.

Se volete seguirla la trovate sul suo blog http://saleprofumato.blogspot.it/ oppure su Instagram come @enricalazzarini

Ristorante L’Infinito 

Via del Trebbio 12

Brisighella

Tel. 0546 80437

(Visited 222 time, 1 visit today)