La Quintessenza di Toscana incontra l’alta cucina grazie al “Premio LAUDEMIO®” con un viaggio in otto tappe nell’alta ristorazione italiana dell’olio extravergine di oliva Laudemio, il 15 Febbraio farà tappa a Bologna con lo Chef Stellato Agostino Iacobucci.

Ma che cos’è LAUDEMIO®? Nel Medioevo il laudemio era il fiore del raccolto, la parte destinata alla tavola del signore. Oggi il marchio Laudemio è ambasciatore sulle tavole degli intenditori di tutto il mondo della grande arte olearia di Toscana e dei suoi capolavori. Nasce a metà degli anni Ottanta, con regole ferree ed un rigido controllo di qualità per preservare la storia, tradizione, genuinità, ed il rispetto del territorio e dell’ambiente. Dall’armoniosa conduzione degli oliveti alla raccolta selettiva del frutto nel suo perfetto stadio di maturazione, dalla frangitura alla gramolatura all’estrazione rigorosamente a freddo, fino all’imbottigliamento e all’accurata conservazione del prodotto, ecco l’approccio LAUDEMIO®.

Nipozzano (FI), raccolta olio Laudemio

Nipozzano (FI), raccolta olio Laudemio

Per diffondere la conoscenza di questo prodotto unico e pregiato, il Consorzio ha voluto istituire un concorso rivolto agli Chef, senza dubbio i migliori ambasciatori della cultura agroalimentare di qualità. Lo scopo del Premio è quindi duplice: da un lato veicolare l’olio extravergine d’oliva LAUDEMIO® nell’alta ristorazione. Dall’altro, proprio attraverso il contributo e la creatività degli Chef, far sì che sempre più persone possano conoscerlo e apprezzarlo, diffondendo la cultura del consumo consapevole basato sulla qualità e non sulla quantità.

Laudemio_8

Ogni Chef verrà quindi invitato ad interpretare l’olio LAUDEMIO® attraverso un menu di quattro portate: antipasto, primo piatto, secondo piatto e dessert.
Le cene saranno rivolte anche al pubblico che potrà così partecipare a una serata particolare dedicata a questa eccellenza olearia.

Il 15 di Febbraio sarà proprio Bologna ma nello specifico il Ristorante I Portici ad ospitare la seconda tappa di questo prestigioso progetto. Lo Chef stellato Agostino Iacobucci, grande orgoglio di noi Bolognesi, interpreterà l’Olio Laudemio con un prestigioso menu:

·         Mare… elisir di pomodoro e intingolo di arancia

·         Come uno spaghetto alle vongole…

·         Cento per cento Toscana – maialino cotto pil pil croccante con cremoso di sedano rapa, cavolo nero e saba

I Portici restaurant- teatro eden kursaal

L’evento si terrà presso il Ristorante de I Portici Hotel, il 15 Febbraio alle ore 20:00 ed il costo della cena sarà di 70€ ed è prenotabile ai seguenti recapiti:

tel:051 4218562

email: ristorante@iporticihotel.com

 

Per chi vorrà seguire anche le altre serate, ad ogni “tappa” sarà presente una giuria tecnica che avrà come responsabili Diana Frescobaldi e Fausto Arrighi.

Al termine delle otto “tappe”, la giuria eleggerà i tre piatti finalisti (ovvero, per ogni categoria il piatto, che avrà ricevuto il miglior punteggio) e i tre Chef verranno chiamati a preparare le rispettive creazioni in occasione di una cena di gala (a Milano il prossimo autunno) che vedrà la Giuria eleggere il vincitore assoluto della prima edizione del Premio LAUDEMIO®.

Laudemio_ambientata_1

Le date degli altri appuntamenti:

1 marzo tappa doverosa in Toscana al Ristorante Ora d’Aria, a Firenze, dello Chef Marco Stabile.

14 marzo, in Piemonte, al Ristorante Magorabin dello Chef Marcello Trentini;

il 28 marzo a Milano con lo Chef giapponese Nobuya Niimori del Ristorante Sushi B

11 maggio al Ristorante Il Comandante (dell’Hotel Romeo di Napoli), Chef Salvatore Bianco;

25 maggio, Milano con lo Chef Andrea Aprea, al Ristorante Vun (dell’Hotel Park Hyatt).

7 giugno, a Venezia,  all’Antinoo’s Lounge & Restaurant (del Centurion Palace Hotel), con lo Chef Massimo Livan.

Per maggiori informazioni:

055 2337134 | laudemio@laudemio.it | www.laudemio.it

1