Sabato 4 Ottobre si è svolta in Piazza del Mello la terza edizione del Festival del Tortellino, organizzato dalla risto-associazione tOur-tlen fondata da 12 chef bolognesi (e non solo).

Purtroppo mi sono persa la seconda edizione del Festival del Tortellino, ma questa volta grazie anche al simpaticissimo tweet di Massimiliano Poggi me lo sono segnato in agenda molte settimane prima e ho aspettato con grande impazienza.

Come lo scorso anno, anche questa edizione del festival era dedicata a Giacomo Garavelli, creativo maitre bolognese che nel 2012 insieme allo chef Marcello Leoni lanciò l’idea di organizzare una grande giornata dedicata al tortellino.

 

Sono arrivata al festival da sola e la prima sensazione che ho avuto è stata quella di essere davanti ad una grandissima, gigantesca famiglia di cuochi molto impegnati ai fornelli ma senza mettere da parte simpatia e accoglienza.

 

Ho preso un carnet da 5 assaggi (15€) ma a fine giornata ho aggiunto un assaggio (3,50€) perché si, lo confesso, sono ingorda e amo mangiare. Inizialmente mi sono fatta guidare da Daniela (CheBlogInPentola) e dal suo fidanzato che si erano “portati avanti con il lavoro” e avevano già concluso la loro degustazione potendo così dispensare ottimi suggerimenti.

 

In un’unica giornata ho avuto la possibilità di vedere al lavoro grandi Chef bolognesi che ammiro tantissimo. È stato bellissimo poterli osservare lavorare, ridere ma soprattutto cucinare con tantissimo amore e passione per non parlare delle prelibatezze che ho potuto gustare.

Posso davvero dire di essere tornata a casa con un grande sorriso sul viso, le papille gustative in fermento e la mente piena di visi felici.

 

Vi prego, non chiedetemi quali sono stati i miei tortellini preferiti perché erano tutti e sei estremamente particolari, ognuno a modo proprio.

I tortellini de Il Cambio potevano tranquillamente chiamarsi “i tortellini che non vorresti mai finire”, quelli del Ristorante Tre Leoni mi hanno permesso di assaggiare per la prima volta il brodo di lingua, i tortellini dell’Acqua Pazza erano “i tortellini che osano con il sapore di mare”, il Ristorante Leoni ha proposto dei tortellini tradizionali ma con la mia amatissima ortica.

 

 

Ecco cos’ho assaggiato. In fondo al post, invece, la lista degli chef dei loro ristoranti e delle loro proposte.

 

Acqua Pazza – Francesco Carboni

Tortellini razza e acciuga, burro, tartufo, salsa di fiori di zucchina

Francesco Carboni - Acqua Pazza Tortellini razza e acciuga, burro, tartufo, salsa di fiori di zucchina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ristorante Leoni –  Marcello Leoni

Tortellini classici con ortica liquida e la sua terra

Foto 04-10-14 14 37 43

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ristorante Tre Leoni – Andrea Rambaldi

Tortellini ripieni di lesso in brodo di lingua

Foto 04-10-14 15 01 32

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ristorante Lumira – Carlo Borsarini

Tortellini in brodo di fagioli “Ricchi e poveri”

Foto 04-10-14 15 06 40

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ristorante Al Cambio – Massimiliano Poggi

Tortellini panna e funghi

Foto 04-10-14 15 16 40

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ristorante La Piazzetta – Claudio Sordi

Tortellini cacio e pepe con briciole di olive taggiasche e polvere di funghi porcini

Foto 04-10-14 15 42 02 (1)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le proposte degli associati tOur-tlen:
RISTORANTE LEONI – Tortellini classici, ortica liquida e la sua terra
CANTINA BENTIVOGLIO – Tortellini tradizionali
TRATTORIA SCACCOMATTO – Tortellini di parmigiano, carbone, funghi e nocciole
RISTORANTE AL CAMBIO – Tortellini panna e funghi

LA PIAZZETTA RISTORANTE – Tortellini cacio e pepe con briciole di olive taggiasche e polvere di funghi porcini

ANTICA TRATTORIA SACERNO – Tortellini in fonduta di patate, parmigiano e brodo
RISTORANTE ACQUA PAZZA – Tortellini razza e acciuga, burro, tartufo, salsa di fiori di zucchina
POLPETTE E CRESCENTINE – Tortellini in crema di parmigiano
TRATTORIA BERTOZZI – Tortellini alla panna
LA BOTTEGA DI FRANCO – Tortellini tradizionali in crema di ricotta e burro alla noce moscata
RISTORANTE TRE LEONI – Tortellini ripieni di lesso in brodo di lingua
OSTERIA VINI D’ITALIA – Tortellini al ragù
TRATTORIA IL SOLE DI TREBBO – Tortellini tradizionali
TAVERNA DEL CACCIATORE – Tortellini in brodo di gallina e manzo
RISTORANTE LA LUMIRA – Tortellini in brodo di fagioli
RISTORANTE DA POGGI – Tortellini in carta fata con ristretto buserato al baccalà ed erbette spontanee

 

Le proposte degli ospiti:
LOCANDA LIUZZI – Cappelletti con Targar macelleria Zavoli, fondente al parmigiano e polvere di piselli
MARE’ DI CESENATICO – Cappelletti di ricotta di pecora affumicata, burro e alici
LA CAPANNA DI ERACLIO – Tortellini di zucca mantovana, burro artigianale e salvia
LE GIARE – Cappelletti della valle del Savio, Macis e parmigiano affumicato
GINO FABBRI PASTICCERE – torta di riso
CREMERIA SCIROCCO – gelato di gorgonzola e noci con sorbetto di pera

 

 

 

 

 

 

 

(Visited 252 time, 1 visit today)