Good news per gli amanti della birra bolognesi, in Via Stalingrado 42 ha aperto la fabbrica della birra “Doppio Malto” con il suo consolidato format basato su buon cibo, divertimento e naturalmente birre che, in virtù degli oltre 90 riconoscimenti ottenuti dal 2006 a livello internazionale, ha consentito al brand di Erba di affermarsi tra le principali realtà produttive d’Europa.

Ce n’è per tutti i gusti, 13 per l’esattezza le proposte tra i vari stili proposti da Doppio Malto.

Io ho testato una Brass Weiss: una lievitata, stile weiss, ad alta fermentazione che affianca al profumo floreale del lievito, un leggero sentore di pera; Giovanni, che mi ha fatto da spalla in questa missione esplorativa, ha invece optato per una Summer IPA (ovviamente da me assaggiata) che grazie all’aggiunta di scorze d’arancia risulta molto fresca e dissetante.

Doppio Malto non è però solo birra… nel caratteristico menù a forma di giornale (che ho subito adorato) è infatti presente una variegata selezione di piatti di carne alla brace – in porzioni singole o per più persone per il “piacere di condividere”, burger, galletti ruspanti, insalate per gli stomaci delicati delle signorine, ma anche salumi, focacce e assaggi veloci che facciano da semplice accompagnamento alle birre, le vere star del locale.

 

 

Naturalmente non potevano mancare i dessert, tra i quali mi ha particolarmente ispirata il birramisù ma che ahimè ero troppo sazia per provare (sì perché pur essendo una signorina non ho ordinato un’insalatina ma un sostanzioso burger con porchetta di Ariccia, crema di pecorino romano DOP, melanzane grigliate e insalata verde… l’insalata in qualche modo l’ho mangiata), un menù per i piccoli mastri birrai e, su ogni pagina, consigli per l’abbinamento perfetto.

Nelle toilette dei segnali stradali indicano a quanto distano le altre fabbriche della birra, probabilmente per dare una dritta a chi magari ha scelto il locale per un appuntamento al buio o a chi non è con la compagnia giusta per poter godersi a pieno le birre proposte.

Infine, per chi dopo una bevuta si sentirà particolarmente prodigo di buone azioni, è stata pensata l’iniziativa “adotta un grower”: una brocca da riempire più e più volte e portare così a casa 2 litri della propria Doppio Malto preferita.

In sintesi? Un posto in cui tornare assolutamente e se non ci siete ancora stati fatelo al più presto, non perderete così le diverse birre limited edition. Quando ci sono stata io, ad esempio, era possibile assaporare la Jingle Beer (creata per il periodo natalizio), una doppelbock dal sapore di malto tostato, caffè e cioccolato… Cheers!

 

(Visited 233 time, 2 visit today)