Ebbene si, adoro regalare libri (di ogni tipo), adoro riceverli, adoro leggerli, sfogliarli. Per quanto io sia geek “inside”, la me nata negli anni ’80 ama ancora alla follia le Polaroid, la pellicola, il cartaceo.

Appassionata di food (come ormai avrete immaginato) negli anni, grazie a regali e acquisti compulsivi, mi sono riempita casa di libri legati al cibo (design, ricette, infografiche, trattati) e, essendo in prossimità del Natale, ho voluto preparare la mia lista “mai più senza”.

 

 

tutto in barattolo

1) “Food Jar – Tutto in un barattolo” di Ilaria Mazzarotta (in arte ComfortFoodie)

Questo libro mi ha conquistata quest’estate presa dall’ansia da “pausa pranzo”. Tante ricette non solo estive per una pausa pranzo più gustosa e creativa. La fotografia è curatissima e deliziosa grazie a Barbara Torresan il che è per me un ulteriore punto a favore di questo libro!

 

 

2) “Infofood, guida infografica al cibo” – Laura Rowe

Ultimissimo arrivo a casa, questa guida/infografica di Laura Rowe, food writer, è una vera chicca.  Con umorismo, Laura Rowe traccia la storia del cibo e predice le mode con l’aiuto di immagini realistiche e illustrazioni ricche di dati. Una divertente ricerca sul cibo!

 

 

le ricette dei designer

3) “Le ricette dei designer. 130 progetti in punta di forchetta

Dopo il bellissimo “Le ricette dei designer. 70 progetti in punta di forchetta”, ecco la seconda parte, una nuova sfida a colpi di forchetta e matita dove 130 designers svelano le loro ricette preferite e raccontandole graficamente. Un “must have” per gli appassionati di cibo, grafica e design.

 

 

Dispensa

4) “Dispensa Magazine, Generi umani & Generi alimentari

Si lo so, ho barato questo non è un libro ma è un magazine. Ne parlo perché il livello è altissimo: dagli autori alle storie alla fotografia. E per Natale c’è una super promo per regalare ad amici e parenti un bell’abbonamento che credetemi, cambierà il loro modo di pensare e leggere il cibo. Non per niente a bordo di questo progetto c’è Martina Liverani, una sicurezza nel settore.

 

 

non ho tempo per cucinare

5) “Non ho tempo per cucinare! Ricette per il turbinio della vita” – Donna Hay

Questo è il libro “story of my life” che non per niente mi è stato regalato da mia suocera che sa quanto mi piaccia stare ai fornelli ma sa anche quanto poco tempo riesco a passare a casa ultimamente. Questo libro è un condensato di ricette semplici gustose cheap e velocissime da preparare, un manuale perfetto per ogni donna in carriera! (ndr l’h0 già detto che amo mia suocera?)

 

 

pret-à-gourmet

6) “Pret-à-gourmet, come diventare un vero gourmet a prova di gaffe” – Gianluca Biscalchin

Questo è uno dei libri che ho maggiormente regalato durante il 2014/2015, vero Enrica?

“è un percorso iniziatico in cui compaiono consigli di grandi chef, sommelier, maître, critici gastronomici e guru del mangiar bene. È inoltre una gastro-guida puntellata di ironiaper muoversi con disinvoltura nei grandi templi dell’alto palato, utile per far bella figura con gli amici e, alla fine, per migliorare la qualità dell’esistenza. Almeno alimentare”.

Le illustrazioni poi, sempre di Gianluca Biscalchin, sono uno spasso, così come tutto il libro con il quale dovremmo tutti prenderci un po’ in giro e riconoscerci in moltissimi punti! Sempre con ironia ovviamente.

 

 

La magia del forno

7) “La magia del forno, 120 deliziose ricette di pane, brioche e dolci” – Paul Hollywood

In  casa nostra ormai è diventato LA Bibbia della panificazione. Certo, ci sono libri molto più professionali ma questo è perfetto per lanciarsi nella panificazione casalinga, le ricette sono molto chiare, alcune molto semplici e la fotografia è davvero bella e curata. Con alcune di queste ricette Davide ha riscosso molto successo durante pranzi/cene con amici e parenti!

 

 

Malto & Luppolo

8) “Malto & Luppolo, il libro della birra artigianale” – Sylvia Kopp

Questo non ve lo “linko” su Amazon perché io l’ho preso alla Libreria Ulisse durante il Food&Pastry e vi consiglio di andarlo a prendere lì. E di prenderci anche tutti gli altri libri perché è davvero una libreria bellissima da supportare.

“Oltre a descrivere quaranta stili di birra diversi, Kopp suggerisce il modo migliore per apprezzarli, consigliando anche gli abbinamenti gastronomici più adatti. Dalle origini di questa bevanda alle ricette speciali per gustare al meglio le produzioni artigianali, il volume, edito con Gestalten, propone un racconto accattivante e completo che interesserà gli appassionati più esperti e chiunque abbia voglia di approfondire la cultura del malto e del luppolo.”

 

 

Cucina di frontiera

9) “Cucina di frontiera, ricette di montagna e di tradizione” – Lucia Antonelli

E qui si va sul Bolognese, sul libro del territorio. Questo libro è un vero e proprio viaggio gastronomico al confine tra Emilia e Toscana attraverso le ricette della “Regina del tortellino”, Lucia Antonelli. Lucia oltre ad essere una grande cuoca è prima di tutto una grande donna, lo si intuisce ai suoi corsi, nel suo libro, durante gli eventi e al suo ristorante di famiglia, La Taverna del Cacciatore. Questo non è “solo” un libro di ricette (e che ricette!) ma è anche un racconto dei suoi piatti, aneddoti legati ai suoi piatti. E se potete non acquistatelo on-line, andate direttamente a mangiare da lei e se potete fatevi raccontare la sua storia.

 

 

 

La grammatica dei sapori

10) “La grammatica dei sapori e delle loro infinite combinazioni” – Niki Segnit

Regalatomi da una delle mie più care amiche (che mi conosce come le sue tasche), questo libro mi ha aperto un mondo. Un libro dall’approccio molto originale con numerosi spunti creativi che esplora in maniera dettagliata l’approccio ai sapori, ai colori.

“partendo da 99 ingredienti, Niki Segnit esamina oltre 900 combinazioni, analizzando i risultati gustativi, associando idee, immagini e sensazioni, proponendo ricette. Il risultato è un libro ricco di informazioni pratiche, una sorta di grammatica-vocabolario che offre gli strumenti per imparare a padroneggiare una lingua nuova.”

 

 

 

La mia lista ovviamente non è finita ma prevedo di aggiornarla presto!

Ho tralasciato volutamente due libri:

“La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” di Pellegrino Artusi perché parto dal presupposto che lo abbiate già. Se così non fosse, arriviamo a 11!

Il secondo è Gino Fabbri pasticcere. Dolci e talento di un campione del mondo” di Gino Fabbri. È uscito da poche settimane e non ho ancora avuto il tempo di acquistarlo quindi se qualche amico mi sta leggendo, ecco un libro che potete regalarmi per Natale 😀

 

 

[tutte le foto di questo post sono originali e scattate con amore dalla sottoscritta, se le usate siete pregati di citare la fonte]

 

0