Una tre giorni indimenticabile, all’insegna del buon cibo, della qualità e della sperimentazione.

Dal 27 al 29 novembre Bologna ha ospitato la tappa natalizia del più importante festival internazionale di alta cucina, Taste of Christmas, che da Londra a Sydney, passando per Parigi, Mosca, Dubai, Milano, raduna gli appassionati gourmands di tutto il mondo.

Più di 9mila persone hanno avuto la possibilità di degustare i menu incredibili proposti da eccezionali chef all’insegna non solo della tradizione ma anche della sperimentazione:

ANTICA TRATTORIA DEL RENO – CHEF VINCENZO VOTTERO
TAVERNA DEL CACCIATORE – CHEF LUCIA ANTONELLI
*L’ACCANTO – VINCENZO GUARINO
CESOIA – CHEF PIETRO MONTANARI
*CLINICA GASTRONOMICA ARNALDO – CHEF ROBERTO BOTTERO
CANTINA BENTIVOGLIO – CHEF IVAN POLETTI

AL CAMBIO – CHEF MASSIMILIANO POGGI
*LE GIARE – CHEF GIANLUCA GORINI
I CARRACCI – CHEF CLAUDIO SORDI
*L’ERBA DEL RE – CHEF LUCA MARCHNI
*IL PIASTRINO – CHEF RICCARDO AGOSTINI
*CA MATILDE – CHEF ANDREA VEZZANI

SCACCO MATTO – CHEF MARIO FERRARA
*INKIOSTRO – CHEF TERRY GIACOMELLO
*I PORTICI – CHEF AGOSTINO IACOBUCCI
LA LOCANDA DEL FEUDO – CHEF ROBERTO ROSSI
*IL DON GIOVANNI – CHEF PIERLUIGI DI DIEGO
*MARCONI – CHEF AURORA MAZZUCCHELLI

Tantissimi poi [tra cui le sottoscritte!! n.d.r.] hanno approfittato dell’evento per scoprire i segreti degli chef e qualche trucco per diventare più abili in cucina, seguendo i laboratori e la scuola di cucina Electrolux Chefs’ Secrets, guidati dagli stessi chef stellati.

Nell’attesa che presto si replichi con un’altra deliziosa tappa bolognese, vi lasciamo con qualche foto dell’evento, ricordandovi, inoltre, che una parte del ricavato della manifestazione andrà alle Associazioini Solidarietà Terzo Mondo Onlus Sondrio e DeESi – Associazione per la promozione sociale, a cui viene devoluta una parte delle vendite (area del caffè Musetti) e i bajocchi non consumati nelle card riconsegnate alle casse.

0