Una simpaticissima blogger (@latonnina aka Francesca Tonelli) che seguiamo su Instagram ci ha segnalato un nuovo e validissimo locale da provare.

Sono subito andata a cercare informazioni sul loro sito e, tra menù, descrizioni, storia del locale ho letto che i titolari hanno voluto inserire nel menù anche una sezione per vegetariani.

La prima cosa alla quale ho pensato è stata “devo assolutamente provarlo con Federica di BolognaByVeg per avere il suo parere!”.

Federica di BolognaByVeg è prima di tutto una cara amica e quindi ci siamo organizzate per una cenetta alla scoperta di BiriFico. Quasi per caso ci ha raggiunte anche Francesca (@latonnina) e ne è venuta fuori una bellissima (e buonissima) cena durante la quale siamo riuscite ad uscire dai nostri schermi e fare delle vere chiacchiere.

Ma partiamo dal nome che mi ha subito incuriosita: BiriFico. E’ una parola che la titolare Elisabetta sentiva da piccola e che indicava un arzigogolo o uno scarabocchio. In pratica Birifico è una parola che le è rimasta nel cuore, una di quelle parole che esprimono nel più profondo dolcezza, anche in età adulta.

BiriFico è aperto da pochissimo (da Maggio) ma avviato già molto bene.

Osservando il locale con i suoi tre spazi ben legati e allo stesso tempo indipendenti tra loro e guardando il menù con la carta dei vini mi è parso di capire che BiriFico non vuole essere “solo” un ristorante, ma anche un bistrot o, più semplicemente, un posto dove sostare e  fare una pausa più o meno lunga assaporando piatti freschi e genuini accompagnati da eccellenti vini.

Il locale è organizzato in tre ampi spazi: un giardino, una veranda e un’ampia sala (dove hanno collocato anche un tavolo più alto, perfetto per chi si ferma solo per un bicchiere di vino al volo).

Sia il menù che la carta dei vini sono organizzati in modo da dare la massima libertà nel prendere un secondo al posto dell’antipasto o spiluccare dal piatto del commensale. Ovviamente questa libertà c’è in ogni locale poiché “pago la cena quindi la organizzo come voglio” ma in pochi locali il titolare ti presenta i piatti specificando “scegli quello che vuoi e come lo vuoi, sentiti libera di prendere anche solo un piatto, sentiti come al bistrot!”. Queste piccole attenzioni per me sono invece grandi attenzioni perché mi mettono a mio agio, mi fanno sentire come se fossi a cena da amici di lunga data.

Oltre al buonissimo cibo, credo che l’ingrediente di un’ottima cena sia il relax, il sentirsi a casa.

Il menù è molto vario: troviamo molto pesce ma attenzione, preferibilmente brado e fresco.

Elisabetta e lo chef Francesco Monograsso hanno infatti deciso di proporre solo piatti cucinati con pesce fresco e, solo per alcuni particolari prodotti ittici, accettano il pesce pescato e congelato direttamente sui pescherecci.

È molto sfizioso anche il menù proposto per i vegetariani, ma per questo apriamo una piccola parentesi rimandandovi al post di Federica su BolognaByVeg, essendo molto più esperta di me 🙂

Ogni giorno Elisabetta e il suo chef hanno proposte nuove e fresche da offrire ai clienti, oltre ovviamente al menù stagionale.

Ecco qualche proposta dal menù (non vi elenchiamo tutto il menù ma solo le cose che ci hanno incuriosito particolarmente):

Antipasti

Il Crostolo di Sassocorvaro (una loro specialità) con salumi o con squacquerone e rucola – 8€

Degustazione di Crostolo con pesce: Alici Meravigliate, Pescatore Romagnolo, Seppie in umido – 18€

Alici Meravigliate (alici in marinatura speciale, scarola, burratina, olive taggiasche) – 9€

Paste sfoglie

Gnocchi di patata rossa con sgombro dell’Adriatico, friggitelli e rosmarino – 12€

Tagliatelle al matterello con ragù bolognese – 10€

Linguine con sepiolite, scampati, cozze, vongole ed erbe aromatiche – 14€

Secondi

Scottadito d’agnello e purea di zucchine scapece – 15€

Nudi e crudi (crudità mista di mare secondo pescato con abbinamenti) – 20€

Tagliata di manzo su pavé di patate, senape in grani e scalogno – 16€

Dolci (tutti a 5€)

Zuppa inglese

Crema fredda al cioccolato con panna montata e frutta

Mousse di ricotta agli agrumi e miele amaro

La prossima volta però vorrei provare anche gli gnocchi di patata rossa e la tagliata di manzo 😀 E comunque ridendo e scherzando, mangiando benissimo, abbiamo fatto mezzanotte senza rendercene conto! Davvero una splendida cena per una gradevolissima girls’ night!

BiriFico – Cucina e Vineria

Via F. Enriques 2

Bologna

tel. 051 036 66 25

I piatti che abbiamo assaggiato e che vi consigliamo senza esitare:

Alici Meravigliate, alici in marinatura speciale, scarola, burratina e olive taggiasche

Alici Meravigliate, alici in marinatura speciale, scarola, burratina e olive taggiasche

Involtini di zucchine grigliate, mousse di formaggi ofresco, basilico e pomodori confit

Involtini di zucchine grigliate, mousse di formaggio fresco, basilico e pomodori confit

Bucatini con alici, pangrattato tostato, pecorino al pepe e pomodorini

Bucatini con alici, pangrattato tostato, pecorino al pepe e pomodorini

Dolce di ricotta agrumara con miele amaro di corbezzolo di Sardegna

Dolce di ricotta agrumara con miele amaro di corbezzolo di Sardegna

 

Foto 24-06-14 22 29 30

(Visited 358 time, 1 visit today)
0